PIANTE
DI ACQUA DOLCE TROPICALE



Nomenclatura binomiale
Aponogeton undulatus
Aponogeton stachyosporus
Nome comune
-
Dimensione
Altezza massima 40 / 45 cm
Valori dell'acqua
Temperatura: 22° / 28° C
Durezza: 5° / 30° dGh
PH: 6,5 / 7,5
Coltivazione e mantenimento in acquario
Pianta bulbosa perenne a foglia caduca, della famiglia delle Aponogetonaceae; originaria dell'Asia centro-meridionale, India, Sri Lanka, Bangladesh, Myanmar e Malesia; i suoi ibridi sono comunemente coltivati per l'acquariofilia.
Pianta molto decorativa, di facile coltivazione ed a crescita rapida; è consigliabile sistemarla, isolata o in gruppo, al centro dell'acquario in maniera da costituire un punto di interesse.
Presenta un grosso bulbo globulare, liscio, con una lunghezza di circa 5 cm; dal bulbo si eleva una rosetta di foglie, supportate da robusti piccioli; il picciolo è liscio, cilindrico e sottile, lungo sino a 20 cm; in cima al picciolo si sviluppa la foglia, di forma lanceolata, appuntita, lunga sino a 25 cm e larga 2 / 3 cm; il margine della lamina è fortemente ondulato; la lamina è di un color verde intenso con sfumature di color giallo; sulla lamina sono molto evidenti una nervatura centrale e due laterali, parallele e più chiare, che ne delimitano una parte più liscia e colorata.
E' una pianta molto robusta che, per essere mantenuta in condizioni ottimali, necessita di poche attenzioni: un'abbondante Fertilizzazione ed un'altrettanto abbondante somministrazione di CO2, effettuata mediante un apposito Diffusore di Anidride Carbonica; conviene, periodicamente, inserire attorno al bulbo delle apposite pasticche di ferro bivalente chelato in combinazione con il manganese.
Coltivata rispettando le sue esigenze ricompensa sicuramente l'appassionato acquariofilo con un portamento eretto che arreda moltissimo; l'unica vera precauzione da seguire consiste nel piantare il bulbo con la punta, dove è presente la gemma vegetativa, che sporga leggermente dal terreno, altrimenti rischia di non svilupparsi; per le varietà originarie sarebbe opportuno far osservare loro un periodo di riposo vegetativo ma gli ibridi ora in commercio ne possono fare tranquillamente a meno.
Ciclicamente sviluppa un lungo scapo (fusto privo di foglie) che porta in superficie un'infiorescenza bianco-giallastra, dalla quale si svilupperanno i semi; l'impollinazione ed il successivo sviluppo dei semi è molto difficile in un acquario domestico.
Splendida pianta adatta anche al neofita; è adatta per vasche popolate da pesci tranquilli, come i Caracidi Paracheirodon axelrodi, Paracheirodon innesi, Hasemania nana o piccoli siluriformi come il Corydoras aeneus ed il Corydoras brevirostris.

Hasemania Nana

Paracheirodon Axelrodi

Paracheirodon Innesi

Hyphessobrycon Pulchripinnis

Corydoras Aeneus

Corydoras Brevirostris
Indice delle Piante di Acqua Dolce Tropicale
Privacy Police
© 2000 - 2021 Claudio Dionisi
@ Webmaster