PESCI
DI ACQUA DOLCE TROPICALE


Nomenclatura binomiale
Metynnis hypsauchen
Myletes hypsauchen, Metynnis schreitmuelleri, Metynnis calichromus Metynnis ehrhardti, Metynnis orinocensis, Myletes orinocensis
Nome comune
Falso piranha
Silver dollar, plain metynnis, dickopf-scheibensalmler, gestreifter scheibensalmler, pacu, pacupeba, palometa
Dimensione
Massima in natura 18 cm
In acquario 4 / 12 cm
Valori dell'acqua
Temperatura: 24° / 28° C
Durezza: 5° / 10° dGh
PH: 6 / 7
Allevamento e compatibilità in acquario
Grosso Caraciforme della famiglia dei Serrasalmidae; proveniente originariamente dal Sud America: fiumi dell'altopiano della Guyana, bacino del Rio delle Amazzoni, bacino del Fiume Paraguay, in Brasile, Suriname, Guyana, Bolivia, Paraguay; ormai è intensamente allevato per il mercato dell'acquariologia.
Presenta il corpo di forma discoidale, tozzo, di altezza pari alla lunghezza, fortemente compresso lateralmente; la testa è piccola ed appuntita, raccordata da una fronte ed una gola convesse; gli occhi sono grandi e posti dietro la bocca; sopra la bocca vi sono due grandi narici a fossetta con funzioni olfattive; la bocca, piccola e con mascelle robuste, è in posizione terminale; l'opercolo branchiale è dotato di un piccolo pre-opercolo articolato; la linea laterale è dritta e completa.
La pinna dorsale, di forma triangolare e molto sviluppata in altezza, è sostenuta da 4 / 8 spine rigide, con le prime 2 / 4 molto corte e le successive molto più lunghe, e da 10 / 12 raggi molli di altezza decrescente; dietro la pinna dorsale vi è una lunga pinna adiposa; la pinna caudale, dalla larga forma a delta, presenta il margine distale leggermente inciso e con gli apici arrotondati; la pinna anale, trapezoidale e sostenuta da 3 spine rigide e da 30 / 40 raggi molli, si estende su tutta la parte posteriore del ventre; le pinne ventrali sono molto piccole e strette, poste al vertice inferiore del ventre; le pinne pettorali, trapezoidali, sono in posizione giugulare.
La livrea è di color argento chiaro, brillante con leggeri riflessi di color turchese; a volte, a secondo dell'umore, appare una macchia scura dietro l'opercolo branchiale; la pinna anale presenta una una grossa macchia, di color rosso, sulla parte anteriore; la pinna dorsale presenta dei piccoli puntini neri.
Gli esemplari di sesso maschile si riconoscono da quelli di sesso femminile dai primi raggi della pinna anale più lunghi.
Specie molto simile al Metynnis argenteus, dal quale si riconosce dalla macchia presente, a volte, dietro l'opercolo branchiale.
Pesce tranquillo e pacifico; convive tranquillamente con tutti i pesci della sua taglia; è consigliabile tenerlo in branchi di almeno 4 / 6 individui, è adatto alle vasche di comunità arredati con poche piante, molto robuste, e molti legni di torbiera e rocce disposti a formare nascondigli ed anfratti.
Pur essendo un pesce originario del Sud America quasi tutti gli esemplari in commercio provengono dagli allevamenti; per questo motivo sono ormai poco sensibili ai valori chimici dell'acqua che deve essere solo molto ben filtrata ed aerata, meglio se mediante un Filtro Esterno pressurizzato con la portata oraria di almeno tre volte la capacità dell'acquario; a causa del suo appetito sono anche necessari frequenti ed abbondanti cambi parziali, preceduti da un'attenta sifonatura del fondale, ed eventuali trattamenti con un Ozonizzatore.
Erbivoro, in natura si nutre di piante e residui vegetali; in acquario accetta qualsiasi tipo di mangime: secco in scaglie o in granuli, Alghe Liofilizzate, rotelle di zucchina fresca o di banana, foglie di insalata.
La riproduzione di questo pesce, in acquario, è resa difficile dalle dimensioni degli individui adulti; occorre una vasca appositamente dedicata, di grande capacità, riempita con acqua molto tenera ed acida, possibilmente filtrata con torba attiva in granuli sino ad assumere una colorazione ambrata intensa; come arredamento è adatto un fittume di piante galleggianti robuste come il Ceratophyllum Demersum o l'Eichhornia crassipes; è consigliabile mantenere una scarsa illuminazione.
Non è semplice distinguere il sesso ed è quindi consigliabile far formare una coppia in un branchetto di quattro o sei individui giovani; dopo la deposizione le uova rimangono attaccate alle piante galleggianti; dopo due giorni avviene la schiusa e dopo un'altra settimana i piccoli avranno riassorbito il sacco vitellino e nuotano liberamente; solo ora possono essere nutriti con naupli di artemia salina e mangime vegetale in polvere.
In definitiva è una razza facile da mantenere in un grosso acquario e consigliabile per chi inizia a curare un acquario tropicale di grandi dimensioni.

Metynnis Argenteus

Metynnis Fasciatus

Metynnis Lippincottianus

Metynnis Maculatus

Pygocentrus Nattereri

Serrasalmus Rhombeus
Indice dei Pesci di Acqua Dolce Tropicale
Privacy Police
© 2000 - 2021 Claudio Dionisi
@ Webmaster