PESCI
DI ACQUA DOLCE TROPICALE



Nomenclatura binomiale
Heros severus 'Gold'
Cichlasoma severum
Nome comune
Discus minore, ciclide fasciato varietà Gold
Golden banded cichlid
Dimensione
Massima in natura 30 cm
In acquario 10 / 14 cm
Valori dell'acqua
Temperatura: 24° / 28° C
Durezza: 2° / 12° dGh
PH: 5,5 / 7
Allevamento e compatibilità in acquario
Varietà da allevamento di un grosso Perciforme appartenente alla famiglia dei Cichlidae; in origine proveniva dal bacino settentrionale del Rio delle Amazzoni e dal bacino dell'Orinoco: Rio Negro, Rio Guaina, Brazo Casiquiare, Alto Orinoco; nel Brasile settentrionale, Venezuela, Colombia; gli allevatori hanno pazientemente selezionato questa varietà dalla livrea particolarmente colorata.
Presenta un corpo robusto, poco allungato, dalla forma quasi circolare e molto compresso lateralmente; la testa è relativamente piccola e camusa; gli occhi sono relativamente piccoli e poco sporgenti; davanti agli occhi è presente una coppia di narici con funzione olfattiva; la bocca, piccola e con le labbra carnose, è posta in posizione terminale; l'opercolo branchiale è dotato di un preopercolo articolato; il peduncolo caudale è corto e largo.
La pinna dorsale, di forma trapezoidale e sostenuta da 15 / 17 spine rigide e da 12 raggi molli ramificati, si estende su quasi tutto il dorso e termina con un lobo posteriore dal margine arrotondato; le spine rigide sono solo parzialmente ricoperte dalla membrana interradiale e danno alla prima parte della pinna un aspetto seghettato; dei raggi molli il terzo, quarto e quinto sono molto più lunghi dei successivi e terminano con un apice appuntito che si prolunga in un filamento sottile; la pinna anale, trapezoidale e sostenuta da 8 o 9 spine rigide e da 11 raggi molli ramificati, termina con un lungo lobo posteriore dal margine appuntito; la pinna caudale, dalla, forma a delta, è stretta e termina con un margine leggermente arrotondato; le pinne ventrali, triangolari, sono molto lunghe e terminano con un apice appuntito; le pinne pettorali sono trapezoidali, con il margine arrotondato.
La livrea è molto colorata ed appariscente: tutto il corpo e le pinne sono di un bel giallo oro; a volte sono presente dei leggeri puntini di color bruno.
Non vi sono grandi differenze tra gli esemplari di sesso femminile e quelli di sesso maschile; quest'ultimi sono leggermente più grandi e presentano gli apici della pinna dorsale e di quella anale più lunghi ed appuntiti.
Pesce di medie dimensioni, il maschio è abbastanza territoriale e litigioso con gli altri maschi per la conquista del territorio; la soluzione migliore è allevare una sola coppia in un acquario dedicato o ad un acquario di comunità.
Pacifico e relativamente timido, è adatto all'acquario di comunità ed alla convivenza anche con pesci più piccoli di lui come i caracidi: Hyphessobrycon erythrostigma, Hyphessobrycon pulchripinnis, Hyphessobrycon eques, Hyphessobrycon peruvianus.
Necessita di una vasca di media grandezza, con molte piante robuste, come Microsorum pteropus oppure Anubias barteri, legni e rocce per fare nascondigli.
Pesce abbastanza robusto, non è particolarmente esigente per quanto riguarda i valori chimico-fisici dell'acqua che deve essere solo ben filtrata ed ossigenata; è meglio effettuare, regolarmente, dei cambi parziali dell'acqua preceduti da un'accurata sifonatura del fondo; sono consigliate aggiunte settimanali di Oligoelementi e Bioelementi.
In natura si nutre della piccola fauna che trova nel fondale, vermi, crostace, insetti, uova e larve di pesce; in acquario è praticamente onnivoro, accetta qualsiasi tipo di mangime sia surgelato, gradisce in modo speciale i chironomus, che liofilizzato o secco in granuli o in scaglie; accetta anche cibo fresco di origine vegetale come rotelle di zucchina, di banana o foglie di lattuga o le apposite sfoglie di alghe liofilizzate.
La riproduzione è relativamente semplice, anche nell'acquario di comunità, ed è alla portata del principiante; è abbastanza difficile determinare il sesso di questi pesci, comunque è sempre conveniente far formare una coppia affiatata in un gruppo di cinque o sei giovani individui.
Per la riproduzione è meglio utilizzare una vasca dedicata, di ampie dimensioni, con il fondo formato da graniglia di media granulometria ed arredata con legni di torbiera, grosse rocce piatte e vasi da fiori in terracotta; dopo interessanti giochi d'amore, durante i quali i riproduttori sfoggiano tutti i loro colori più accesi, la deposizione avviene sulle rocce preventivamente ripulite dai sedimenti; subito dopo la fecondazione delle uova da parte del maschio entrambi i genitori cominciano a montare la guardia al nido.
Dopo circa 48 / 72 ore le uova si schiudono ed i piccoli avannotti vengono presi in bocca da uno dei genitori che, a turno, aspetteranno che i piccoli abbiano riassorbito il sacco vitellino e possano nuotare liberamente; anche quando gli avannotti nuotano liberamente vengono presi in bocca dai genitori durante la notte o in caso di pericolo; le cure parentali durano fino ad un paio di mesi.
Gli avannotti potranno essere nutriti, quando cominciano a nuotare liberamente, con naupli di artemia salina fatti appositamente dischiudere.
In definitiva, considerando le dimensioni raggiunte dagli esemplari adulti, è un pesce relativamente facile da allevare, anche da un acquariofilo neofita.

Heros Severus

Heros Severus
Varietà Red Spot

Heros Severus
Varietà Rocktail

Hyphessobrycon Eques

Hyphessobrycon Pulchripinnis

Hyphessobrycon Peruvianus
Indice dei Pesci di Acqua Dolce Tropicale
Privacy Police
© 2000 - 2021 Claudio Dionisi
@ Webmaster