INVERTEBRATI
DI ACQUA DOLCE TROPICALE




Nomenclatura binomiale
Procambarus alleni
Procambarus clarkii
Nome comune
Gambero blue della Florida, electric blue crawfish
Dimensione
Massima in natura 12 cm
In acquario 8 / 10 cm
Valori dell'acqua
Temperatura: 20° / 28° C
Durezza: 10° / 30° dGh
PH: 6,5 / 7,5
Abitudini e compatibilità in acquario
Grosso crostaceo decapode appartenente alla famiglia dei Cambaridae; proviene originariamente dalla Florida; oramai, per la sua adattabilità ai molteplici ambienti, si è diffuso in molte parti del mondo.
Presenta un cefalotorace massiccio, a forma di botte, con un rostro molto corto e piatto posto sul davanti; alla base del rostro sono posti gli occhi, leggermente peduncolati, tre coppie di antenne; le due coppie superiori sono piuttosto corte mentre quelle della coppia inferiore sono molto lunghe e, sovente, ripiegate verso il posteriore; intorno alla bocca, posta verticalmente, i massilipedi sono lunghi e piumati; sotto il cefalotorace i pereiopodi sono relativamente lunghi ed affusolati tranne il primo paio di zampe, più grosse e massicce, che terminano con delle grosse chele asimmetriche, coperte da bitorzoli rigidi, sul primo segmento è presente una spina rivolta verso il davanti; il secondo e terzo paio presentano delle chele più piccole e simmetriche, utilizzate per raccogliere il cibo; le altre zampe terminano con degli artigli massicci; l'addome, dalla forma snella ed allungata, termina con il telson affiancato dagli uropodi spesso portati aperti e ben distesi.
Gli esemplari di sesso maschile si distinguono da quelli di sesso femminile per avere i pleopodi dell'addome stretti e sottili, simili a piccole zampe, mentre quelli degli esemplari di sesso femminile sono larghi e piatti, simili a delle lamelle e vengono utilizzati sia per il nuoto che per sostenere le uova ed i piccoli già nati.
La livrea del Procambarus alleni è di un color azzurro compatto, con piccole macchie irregolari, di color azzurro cobalto, e piccoli puntini bianchi sparsi irregolarmente sul carapace mentre le chele sono più chiare, di color celeste scuro, con puntini di color bianco o azzurro cupo.
Come tutti i crostacei anche il Procambarus alleni crescendo deve sostituire la corazza esterna, dura e rigida, che non può crescere come il corpo; per questo motivo deve effettuare periodicamente la cosiddetta muta cioè deve liberarsi della vecchia corazza e formarne una nuova; spesso quindi si ritrova la vecchia corazza abbandonata nell'acquario; questo periodo è molto delicato per il nostro ospite in quanto è più debole e vulnerabile; solo dopo aver completato la muta il crostaceo può tornare a muoversi con sicurezza nella vasca.
Di abitudini crepuscolari o notturne è poco aggressivo, sia verso i suoi simili che verso altri animali presenti nella vasca; è abbastanza adatto all'acquario di comunità, meglio se in compagni di specie di pesci con pinne corte, che popolano la parte superiore della vasca, come Trichogaster fasciata, Trichopodus leerii, Trichopodus trichopterus.
Fondamentalmente di abitudini alimentari vegetariane in acquario si nutre di mangime secco vegetale, in scaglie grandi o in pasticche, di rotelle di banana o di zucchina, di foglie di lattuga o di spinacio, leggermente scottate, solo se non riceve un'adeguata alimentazione vegetale attacca le piante acquatiche presenti nella vasca o quant'altro riesce a trovare; per nutrirsi esce facilmente all'aperto e può percorere lunghi tratti fuori dall'acqua.
Conviene comunque arredare la vasca con rocce, legni di torbiera e piante robuste, anche in considerazione della stazza e del modo di spostarsi.
Non ha particolari esigenze per quanto riguarda i valori chimici dell'acqua che deve essere soltanto ben filtrata ed aereata.
In acquario è molto facile che si riproduca; la femmina porta con se le uova, attaccate ai pleiopodi presenti sotto l'addome, e poi i piccoli nati, sino a quando non raggiungono una lunghezza di qualche centimetro; i piccoli si nutrono di minuscole particelle vegetali; è consigliabile somministrare spesso del mangime secco vegetale finissimo o un frullato grossolano di lattuga, spinaci, zucchine o banane.
Per tutti questi motivi una coppia potrebbero essere ospitata, con soddisfazione, in una apposita vasca di almeno una cinquantina di litri.

Anubias Barteri

Anubias Congensis

Spathiphyllum Wallisii

Trichogaster Fasciata

Trichopodus Leerii

Trichopodus Trichopterus
Indice degli Invertebrati di Acqua Dolce Tropicale
Privacy Police
© 2000 - 2021 Claudio Dionisi
@ Webmaster