PESCI
MARINI TROPICALI


Nomenclatura binomiale
Plectorhinchus diagrammus
Perca diagramma, Gaterin diagrammus, Plectorhynchus diagrammus, Plectorhynchus diagramus
Nome comune
Sciaena rigata
Striped sweetlips, fourbanded sweetlip, silver-banded sweetlip, diagramme à bandes, gaterin à bandes, pez labios dulces de cuatro bandas, süßlippe, cладкогуб полосатый, Гатерин полосатый
Dimensione
Massima in natura 40 cm
In acquario 14 / 20 cm
Valori dell'acqua
Temperatura: 26° / 28° C
Densità 1022 / 1024
PH: 8,4
Allevamento e compatibilità in acquario
Grosso perciforme appartenente alla famiglia dei Haemulidae; proviene dall'Oceano Pacifico occidentale: Giappone, Isole Andamane, Singapore, Filippine, Taiwan, Bali, Isole Salomone.
Sia la morfologia sia la livrea degli esemplari adulti differiscono notevolmente da quelle degli esemplari più giovani.
Il Plectorhinchus diagrammus adulto presenta un corpo robusto, fusiforme, leggermente compresso lateralmente, con la schiena un poco arquata ed il ventre piatto; la testa è grande ed occupa quasi tutta la parte anteriore del pesce ed è raccordata al corpo da una fronte convessa; la bocca, molto grossa, protrattile e con grosse labbra carnose, è in posizione sub-terminale ed è armata da numerosi denti piccoli ma acuminati; l'opercolo branchiale è dotato di un pre-opercolo, dal bordo liscio; il peduncolo caudale è lungo, robusto e ben distinto.
La pinna dorsale, sostenuta da 12 o 13 spine rigide e da 19 o 20 raggi molli, ricopre, con una forma sinusoidale tutto il dorso e termina con un piccolo lobo posteriore dal margine appuntito; le spine rigide ed i raggi molli fuoriescono appena dalla menbrana interradiale che assume così un aspetto leggermente seghettato; la pinna anale, sostenuta a sua volta da 3 spine rigide e da 7 o 8 raggi molli, ha una forma triangolare con un lobo posteriore dal margine appuntito; la pinna caudale, dal margine dritto, è grande e robusta; le pinne pettorali, trapezoidali e dal margine obliquo, sono molto sviluppate così come le pinne ventrali, dalla forma triangolare e dal margine appuntito.
La livrea degli esemplari adulti è di un color grigio argento, con leggeri riflessi dorati, il dorso e la parte superiore del fianco sono percorsi da 4 bande longitudinali, di color marrone scuro o nero; la pinna caudale è percorsa da macchie radiali, del medesimo colore, disposte su degli archi; le pinne ventrali presentano una macchia, sempre di color marrone scuro o nero, a forma di "V" coricata, con il vertice verso il corpo.
La livrea del Plectorhinchus diagrammus è molto simile a quella del Plectorhinchus orientalis, del Plectorhinchus lessonii e del Plectorhinchus vittatus, dai quali si distingue per il numero ed il colore delle bande longitudinali.
Molto decorativo ma meno robusto degli altri appartenenti alla famiglia è abbastanza vivace; è adatto solo a grossi acquari, in compagnia di grossi pesci, relativamente tranquilli; non è adatto agli acquari con invertebrati o alla convivenza con pesci piccoli o grandi ed aggressivi.
Necessita di una vasca di medio/grandi dimensioni arredato con molte madrepore spurgate e rocce vive, in quanto preferisce nuotare nei meandri dell'ambientazione piuttosto che nella colonna d'acqua al di sopra della barriera corallina.
Molto resistente alle malattie; soffre invece per i valori bassi del PH e per eccessive concentrazioni di nitrati e fosfati, nel qual caso perde di vivacità e di colore.
Per il suo ottimale mantenimento in acquario è necessario che l'acquario in cui è ospitato sia dotato di un potente sistema di filtraggio, meglio se realizzato tramite un Filtro Esterno pressurizzato con la portata oraria di almeno 4 volte la capacità dell'acquario; sono anche molto importanti frequenti ed abbondanti cambi di acqua, preceduti da un'accurata sifonatura del fondo, e regolari aggiunte di Oligoelementi e Bioelementi.
Insieme all'ottima qualità dell'acqua, ottenuta con l'uso di Sali Marini sintetici di ottima qualità ed il cui costo superiore verrà ammortizzato in poco tempo, è molto consigliabile che all'interno dell'acquario ci sia un forte flusso d'acqua, meglio se variabile nel tempo e proveniente da diverse direzioni, ottenuto con l'uso delle apposite Pompe di Movimento e di un programmatore.
Per mantenere questo nostro ospite in perfetta salute è meglio effettuare regolari trattamenti con un Ozonizzatore di adeguata portata, meglio se effettuati all'interno di un'apposito Schiumatoio, che aiuta anche a ridurre la naturale produzione di fosfati e nitrati effettuata dai batteri aerobici del filtro biologico.
In natura è un pesce crepuscolare o notturno, di giorno risposa all'interno di anfratti o grotte tra le madrepore; si nutre di molluschi, crostacei e piccoli pesci.
In acquario è abbastanza difficile da ambientare, in quanto inizialmente è molto timido e si nutre con difficoltà; sarebbe meglio acquistare un esemplare già perfettamente ambientato da un esperto negoziante; una volta ben ambientato, è carnivoro e vorace; predilige il mangime surgelato, scongelato con un poco di acqua dell'acquario prima della somministrazione, Artemia salina, Chironomus, Mysis; se il nostro ospite è di grandi dimensioni possiamo somministrare anche polpa di cozza, gamberetti o pesciolini, sempre surgelati e decongelati; accetta volentieri anche il Mangime Liofilizzato e quello secco, in grossi granuli o in fiocchi.
Pesce grosso e robusto, è molto indicato a popolare grosse vasche in compagnia di pesci altrettanto grossi e robusti, tipo Lutjanus sebae, Anisotremus virginicus, Cromileptes altivelis, Cephalopholis boenak, Symphorichthys spilurus; in definitiva è un pesce molto adatto a chi vuole popolare un grosso acquario con grossi pesci colorati ed appariscenti ma che non voglia dedicare loro molto tempo.

Plectorhinchus Diagrammus
Livrea Juvenile

Plectorhinchus Chaetodonoides

Plectorhinchus Lineatus

Cromileptes Altivelis

Lutjanus Sebae

Naso Elegans
Indice dei Pesci Marini Tropicali
Privacy Police
© 2000 - 2021 Claudio Dionisi
@ Webmaster