PESCI
MARINI TROPICALI



Nomenclatura binomiale
Hippocampus abdominalis
Hippocampus agnesae, Hippocampus graciliformis, Hippocampus bleekeri
Nome comune
Cavalluccio marino pancia grande
Big-belly seahorse, hippocampe à gros ventre, caballito de mar barrigudo, caballito de mar de vientre grande, cavalo marinho de barriga grande, neuseeland-topfbauchpferdchen, storbuget søhest, mорской конек
Dimensione
Massima in natura 35 cm
In acquario 6 / 12 cm
Valori dell'acqua
Temperatura 24° / 28° C
Densità 1022 / 1024
PH 8,4
Allevamento e compatibilità in acquario
Stranissimo Syngnathiforme della famiglia dei Syngnathidae; è presente nell'Oceano Pacifico sud-occidentale; Australia meridionale, Isole Forneaux, Tasmania, Nuova Zelanda.
Presenta un corpo dalla caratteristica forma molto particolare; molto allungato, sottile e dalla sezione quasi rettangolare; la testa è grossa, dalla caratteristica forma a "testa di cavallo", e viene quasi sempre portata reclinata anteriormente sul corpo; la bocca è molto piccola, protrattile ed è posta in cima ad un musetto tubolare rigido; gli occhi sono molto grossi e prominenti; tra gli occhi, sulla fronte e sul collo sono presenti alcune escrescenze spinose; l'opercolo branchiale è molto grosso; il ventre è molto grosso, gonfio e sporgente; il peduncolo caudale è molto lungo e, spesso, viene portato arrotolato su se stesso o viene avvolto attorno ad un sostegno; sul corpo sono ben evidenti una serie di costolature, trasversali e longitudinali, rigide, formate da indurimenti della pelle; nel maschio, sul ventre, è presente anche una tasca, formata da una piega cutanea, ove vengono riposte le uova dalla femmina.
La pinna dorsale, priva di spine rigide e sorretta solo da 25 / 31 raggi molli, è poco sviluppata in altezza e posta al centro del corpo, in corrispondenza del ventre; la pinna anale, anch'essa priva di spine rigide e sorretta a sua volta da soli 4 raggi molli, è posta appena sotto al ventre, piccolissima e quasi invisibile; le pinne pettorali, dalla forma trapezoidale e dal margine arrotondato, sono poste sulla testa, subito dietro l'opercolo branchiale; le altre pinne sono del tutto assenti.
Anche la livrea è molto caratteristica; il colore di fondo è un giallo grigiastro, con numerose piccole macchie nere sparse su file longitudinali; a volte sono anche presenti delle screziature rossastre; le pinne sono semitrasparenti con leggeri riflessi gialli.
Cattivo nuotatore, per il suo ottimale mantenimento in acquario sono necessarie piccole vasche, arredate con molti invertebrati sessili e popolata con invertebrati erranti e piccoli pesci pacifici.
Pesce molto delicato, soffre per attacchi di Oodinium e, come tutti gli appartenenti all'ordine dei Syngnathiformes, non può essere trattato con prodotti a base di sali di rame; soffre inoltre per un valore basso del PH e per concentrazioni elevate di nitrati e fosfati.
Per il suo ottimale mantenimento in acquario è indispensabile che l'acquario in cui è ospitato sia dotato di un potente sistema di filtraggio, meglio se realizzato tramite un Filtro Esterno pressurizzato con la portata oraria di almeno 4 volte la capacità dell'acquario; sono anche molto importanti frequenti ed abbondanti cambi di acqua, preceduti da un'accurata sifonatura del fondo, e regolari aggiunte di Oligoelementi e Bioelementi.
Insieme all'ottima qualità dell'acqua, ottenuta con l'uso di Sali Marini sintetici di ottima qualità ed il cui costo superiore verrà ammortizzato in poco tempo, è molto consigliabile che all'interno dell'acquario ci sia un debole flusso d'acqua, meglio se variabile nel tempo e proveniente da diverse direzioni, ottenuto con l'uso delle apposite Pompe di Movimento e di un programmatore.
Per mantenere questo nostro ospite in perfetta salute è meglio effettuare regolari trattamenti con un Ozonizzatore di adeguata portata, meglio se effettuati all'interno di un'apposito Schiumatoio, che aiuta anche a ridurre la naturale produzione di fosfati e nitrati effettuata dai batteri aerobici del filtro biologico.
Sia in natura che in acquario si nutre di piccoli crostacei vivi che caccia incessantemente frugando tra le fessure delle roccie e delle madrepore; per mantenerlo in acquario occorre pertanto somministrare, molte volte al giorno, piccole quantità di naupli di artemia salina fatti appositamente dischiudere negli appositi schiuditoi e rilasciati nelle sue vicinanze con un'apposita siringa dotata di un lungo cannello; molto difficilmente accetta mangime artificiale come l'Artemia salina surgelata.
Pesce molto particolare, pacifico, tranquillo ma delicato, è indicato per un piccolo acquario, possibilmente molto maturo, con molti invertebrati e pochi pesci tranquilli ed altrettanto lenti nell'alimentarsi come il Dunckerocampus dactyliophorus e l'Hippocampus kuda; molto adatto ad un acquario del tipo Mini Reef, gestito da un volenteroso acquariofilo, disposto a sobbarcarsi il continuo lavoro di alimentarlo.

Hippocampus Kuda

Hippocampus Subelongatus

Dunckerocampus Dactyliophorus

Acropora Divaricata

Pocillopora Eydouxi

Sinularia Flexibilis
Indice dei Pesci Marini Tropicali
Privacy Police
© 2000 - 2021 Claudio Dionisi
@ Webmaster