PESCI
MARINI TROPICALI



Nomenclatura binomiale
Haemulon aurolineatum
Haemulon rimator, Bathystoma rimator, Bathystoma aurolineatum
Nome comune
Pesce porco
Tomtate grunt, sandy goggle, gorette tomtate, Jeniguano bocón, ronco jeníguaro, sapuruna-branca, xira-dourada, goldstreifen-grunzer, hemulon pasecznik, lille vestatlantisk gryntefisk, röhkiv ronko
Dimensione
Massima in natura 25 cm
In acquario 10 / 15 cm
Valori dell'acqua
Temperatura 28° / 30° C
Densità 1022 / 1024
PH 8,4
Allevamento e compatibilità in acquario
Grosso Perciforme della famiglia degli Haemulidae; è largamente diffuso nell'Oceano Atlantico occidentale; Golfo del Messico, Mar dei Caraibi, Florida, Isole Bermuda, Isole Barbados, Cuba, Santo Domingo, Porto Rico, Costa Rica, Panama, Colombia, Venezuela, Suriname, Guyana, Brasile sino alla regione del Pernambuco.
Il loro curioso nome comune deriva dal fatto che spesso digrignano i loro denti faringei producendo un suono che, amplificato dalla vescica natatoria, ricorda molto il grugnito dei maiali.
Presenta un corpo fusiforme, allungato, appena compresso lateralmente; il dorso è appena arquato mentre il ventre lo è leggermente; la testa è grossa, a forma di ogiva, ed occupa tutta la parte anteriore del pesce; la bocca, con le labbra carnose e posta in posizione ventrale, è molto grossa ed armata di piccolissimi denti piatti adatti a triturare i piccoli crostacei, molluschi bivalvi o i piccoli pesci di cui principalmente si nutre; l'opercolo branchiale è molto grosso e dotato di un preopercolo articolato; il peduncolo caudale è ben distinto, sottile ed allungato.
La pinna dorsale, sostenuta da 13 spine rigide e da 15 raggi molli, è nettamente divisa in due parti; la prima parte, sostenuta da 12 spine rigide è molto sviluppata in altezza e molto mobile, può essere inarcata ma per lo più viene portata adagiata sul dorso; la seconda parte, sostenuta da una spina rigida e dai raggi molli è più bassa dell'anteriore ma è portata quasi sempre drizzata e termina con un piccolo lobo appuntito; la pinna anale, sostenuta a sua volta da 3 spine rigide ed 9 raggi molli, è posta molto indietro nel corpo, ha una forma triangolare e termina con un margine dritto ed obliquo; la pinna caudale, dalla forma trapezoidale, è molto ampia, con il margine fortemente diviso in due lobidagli apici leggermente appuntiti; le pinne pettorali, hanno una forma triangolare molto allungata così come le pinne ventrali.
La livrea è abbastanza colorata; il colore di base è un giallo olivastro con riflessi turchesi, specie sul fianco; la fronte, il dorso ed il fianco sono coperti da un intarsio di rombi concatenati formato dal bordo scuro delle squame; sul fianco una grossa riga, di color giallo oro, parte dalla bocca e, passando sopra l'occhio, arriva sino ad una macchia marrone posta alla fine del peduncolo caudale; questa riga è affiancata, sia sopra che sotto, da altre righe parallele dello stesso colore ma leggermente più sottili ed in numero crescente con l'età del pesce; le pinne sono di color giallino con riflessi turchesi.
Gran nuotatore, necessita di una vasca grande, in proporzione alle sue dimensioni, con poche madrepore e rocce vive ma con un grande spazio per nuotare e pascolare in quanto nuota volentieri nella colonna d'acqua al di sopra della barriera corallina.
Molto resistente alle malattie; soffre invece per i valori bassi del PH e per eccessive concentrazioni di nitrati e fosfati, nel qual caso perde di vivacità e di colore.
Per il suo ottimale mantenimento in acquario è indispensabile che l'acquario in cui è ospitato sia dotato di un potente sistema di filtraggio, meglio se realizzato tramite un Filtro Esterno pressurizzato con la portata oraria di almeno 4 volte la capacità dell'acquario; sono anche molto importanti frequenti ed abbondanti cambi di acqua, preceduti da un'accurata sifonatura del fondo, e regolari aggiunte di Oligoelementi e Bioelementi.
Insieme all'ottima qualità dell'acqua, ottenuta con l'uso di Sali Marini sintetici di ottima qualità ed il cui costo superiore verrà ammortizzato in poco tempo, è molto consigliabile che all'interno dell'acquario ci sia un forte flusso d'acqua, meglio se variabile nel tempo e proveniente da diverse direzioni, ottenuto con l'uso delle apposite Pompe di Movimento e di un programmatore.
Per mantenere questo nostro ospite in perfetta salute è meglio effettuare regolari trattamenti con un Ozonizzatore di adeguata portata, meglio se effettuati all'interno di un'apposito Schiumatoio, che aiuta anche a ridurre la naturale produzione di fosfati e nitrati effettuata dai batteri aerobici del filtro biologico.
In natura si ciba di piccoli crostacei e molluschi bivalvi che trova pascolando nelle praterie di poseidonie o tra le radici delle mangrovie.
Relativamente facile da ambientare in acquario, dopo un breve periodo di acclimatazione accetta mangime surgelato, preventivamente decongelato con un poco di acqua dell'acquario; gradisce in modo speciale il krill ma gradisce anche Artemia salina, Chironumus e Mysis; se di grandi dimensioni possiamo somministrare anche gamberetti, piccoli pezzi di pesce o di polpa di cozza; difficilmente accetta il Mangime Liofilizzato o quello secco in granuli o fiocchi.
Pesce grosso e robusto, è molto indicato a popolare grosse vasche in compagnia di pesci altrettanto grossi e robusti, tipo Lutjanus sebae, Anisotremus virginicus, Cromileptes altivelis, Cephalopholis miniata, Symphorichthys spilurus.
In definitiva è un pesce molto adatto a chi vuole popolare un grosso acquario con grossi pesci colorati ed appariscenti ma che non voglia dedicare loro molto tempo.

Haemulon Flavolineatum

Haemulon Plumierii

Anisotremus Virginicus

Cephalopholis Miniata

Cromileptes Altivelis

Symphorichthys Spilurus
Indice dei Pesci Marini Tropicali
Privacy Police
© 2000 - 2021 Claudio Dionisi
@ Webmaster