PESCI
MARINI TROPICALI


Nomenclatura binomiale
Chromis fieldi
Nome comune
Damigella bicolore
Chocolatedip chromis, two-tone chromis, Fields riffbarsch
Dimensione
Massima in natura 6 cm
In acquario 3 / 4 cm
Valori dell'acqua
Temperatura 28° / 30° C
Densità 1022 / 1024
PH 8,4
Allevamento e compatibilità in acquario
Perciforme di piccole dimensioni, appartenente alla famiglia dei Pomacentridae; è presente nell'Oceano Indiano nord-occidentale: Madagascar, Isole Maldive, Sri Lanka, Singapore, Grande Barriera Corallina occidentale.
Questa specie è stata classificata solo nel 2013, separandola dal Chromis dimidiata che, dopo tale riclassificazione, ha visto il suo areale geografico ridursi solamente Mar Rosso e Golfo di Aden.
Presenta un corpo ovoidale, molto allungato ed abbastanza compresso lateralmente; la testa è piccola ed appuntita; la bocca, in posizione terminale, è protrattile ed armata di denti conici, sottili ma aguzzi; gli occhi sono molto grandi e posizionati molto in avanti; il peduncolo caudale è ben distinto.
La pinna dorsale, sostenuta da 12 spine rigide e da 11 o 12 raggi molli, si estende uniformemente su tutto il dorso, la parte anteriore, sostenuta dalle spine rigide, può essere reclinata sul dorso, la parte posteriore, sostenuta dai raggi molli, termina con un lungo lobo posteriore dal margine appuntito; la pinna anale, sostenuta a sua volta da 2 spine rigide e 12 raggi molli, è posizionata molto indietro ed è simmetrica alla seconda parte della pinna dorsale; la pinna caudale è dotata di due lunghi lobi con gli apici appuntiti che terminano ciascuno con due lunghi filamenti; le pinne ventrali sono larghe, triangolari, con l'apice appuntito e terminano con un sottile filamento, mentre le pinne pettorali, dalla forma trapezoidale, sono larghe e con il margine appena arrotondato.
La livrea, molto particolare anche se non molto colorata, è nettamente divisa in due parti; la parte anteriore, che comprende la testa, le pinne pettorali, le pinn ventrali e circa metà del corpo fino all'inizio della pinna anale, è di un color marrone scuro, cioccolata o testa di moro; la parte posteriore è di color bianco neve; la pinna caudale e la pinna anale sono bianche mentre la pinna dorsale è metà marrone e metà bianca; il margine distale della pinna dorsale e di quella anale sono ornati da un sottile rigo, di color turchese così come il margine distale della porzione anteriore delle pinne ventrali; spesso è presente una debole irridescenza, di color azzurro cobalto, sul labbro superiore ed intorno all'occhio.
La maggior differenza tra il Chromis fieldi ed il Chromis dimidiata è data dal fatto che il primo ha 17 raggi nelle pinne pettorali, mentre il secondo solo 15, e 17 fiocchi lungo la linea laterale, invece di 15; inoltre la linea di separazione dei due colori del fianco è leggermente più convessa rispetto a quella del Chromis dimidiata.
Pesce molto robusto, vivace, pacifico, è molto adatto alla convivenza con i suoi simili, anche in piccoli branchi, e con quasi tutti i pesci di barriera delle altre razze nonchè con gli invertebrati, sessili o no.
Necessita di una vasca di media dimensione, in quanto è un nuotatore tra i più abili tra i Pomacentridi, ma anche di molti rifugi tra le madrepore e le rocce.
Resistente alle malattie ed alle non perfette condizioni dell'acquario.
Per il suo ottimale mantenimento in acquario è necessario che l'acquario in cui è ospitato sia dotato di un potente sistema di filtraggio, meglio se realizzato tramite un Filtro Esterno pressurizzato con la portata oraria di almeno 2 volte la capacità dell'acquario; sono anche molto importanti frequenti ed abbondanti cambi di acqua, preceduti da un'accurata sifonatura del fondo, e regolari aggiunte di Oligoelementi e Bioelementi.
Insieme all'ottima qualità dell'acqua, ottenuta con l'uso di Sali Marini sintetici di ottima qualità ed il cui costo superiore verrà ammortizzato in poco tempo, è molto consigliabile che all'interno dell'acquario ci sia un forte flusso d'acqua, meglio se variabile nel tempo e proveniente da diverse direzioni, ottenuto con l'uso delle apposite Pompe di Movimento e di un programmatore.
Per mantenere questo nostro ospite in perfetta salute è meglio effettuare regolari trattamenti con un Ozonizzatore di adeguata portata, meglio se effettuati all'interno di un'apposito Schiumatoio, che aiuta anche a ridurre la naturale produzione di fosfati e nitrati effettuata dai batteri aerobici del filtro biologico.
Inizialmente è molto timido ma una volta ben ambientato è onnivoro; predilige il mangime surgelato, Artemia salina, Chironomus e Mysis, che deve essere ben decongelato, con un poco di acqua dell'acquario, prima della somministrazione; accetta anche il Mangime Liofilizzato e quello secco in granuli di piccolo diametro o in fiocchi; in acquario si nutre anche di quei piccoli crostacei, detti copepodi, che, a volte, infestano gli acquari.
Molto adatto agli acquari con piccoli pesci ed invertebrati, del tipo Mini Reef, o per inaugurare un acquario di comunità appena allestito; convive molto bene in acquari arredati con rocce vive ed invertebrati importanti.

Chromis Dimidiata

Chromis Atripectoralis

Chromis Iomelas

Tubastraea Micranthus

Paragoniastrea Australiensis

Dipsastraea Truncata
Indice dei Pesci Marini Tropicali
Privacy Police
© 2000 - 2021 Claudio Dionisi
@ Webmaster