PESCI
DI ACQUA DOLCE TROPICALE



Nomenclatura binomiale
Aphyosemion striatum
Haplochilus striatus, Epiplatys striatus, Aphyosemion lujae, Aphyosemion striatum ogoense
Nome comune
Notobranchio coda a lyra
Lyretail panchax, aik killifish
Dimensione
Massima in natura 6 cm
In acquario 4 / 6 cm
Valori dell'acqua
Temperatura: 22° / 26° C
Durezza: 5° / 15° dGh
PH: 6 / 7
Allevamento e compatibilità in acquario
Piccolo ciprinodontiforme appartenente alla famiglia dei Nothobranchiidae; proviene originariamente dalla costa dell'Africa centro-occidentale; rinvenuti degli esemplari solo nella ristreta area compresa tra il corso finale del fiume Mitmele, in Guinea Equatoriale, nei fiumi Mbei, Komo, Gabon, Abanga ed il corso inferiore del fiume Ogowe, in Gabon.
Presenta un corpo fusiforme, molto allungato e leggermente compresso sui fianchi; la testa occupa tutta la parte anteriore del corpo; la bocca è piccola, in posizione terminale e orientata verso l'alto; il peduncolo caudale è poco differenziato.
La pinna dorsale, dalla forma triangolare e sostenuta soltanto da 9 o 10 raggi molli, è posta molto indietro sul dorso e termina con un lungo lobo posteriore dall'apice rialzato ed appuntito; la pinna anale, dalla forma trapezoidale e sostenuta a sua volta soltanto da 12 / 14 raggi molli, è posta in corrispondenza della pinna dorsale e termina anch'essa con un lobo posteriore dall'apice appuntito; la pinna caudale, dalla forma trapezoidale, ha il margine convesso con gli apici appuntiti che si prolungano i due lunghi, sottili filammenti; le pinne pettorali, molto grandi, dalla forma a ventaglio e con il margine molto arrotondato, sono poste molto in avanti ed in basso; le pinne ventrali, piccole e dalla forma a ventaglio, sono poste appena prima della pinna anale.
Questa specie presenta un notevole dimorfismo tra gli esemplari di sesso maschile e quelli di sesso femminile.
La livrea degli esemplari di sesso femminile è poco colorata, di grigio argento; il bordo delle squame è di color rosso cupo e forma un leggero disegno; le pinne sono semi-trasparenti, con dei leggeri riflessi turchesi o arancio e con qualche puntino rosso.
La livrea degli esemplari di sesso maschile è estremamente colorata e variabile; il fianco è di color azzurro con riflessi verdastri mentre il dorso è color verde dorato; sul fianco sono presenti 5 file longitudinali di puntini rossi; la pinna dorsale è di color rosso attraversata longitudinalmente da una riga di color azzurro o verde; la pinna anale è di color azzurro con numerosi puntini rossi, disposti irregolarmente, ed il margine bordato di giallo; la parte centrale della pinna caudale reca il disegno a puntini del fianco mentre i margini superiore ed inferiore sono ornati da 3 righe longitudinali, la più interna di color rosso, poi una di color turchese ed infine quella più esterna di color giallo .
E' un pesce molto pacifico e timido; si consiglia di allevarlo in acquari dedicati, di piccola grandezza, con un'abbondante vegetazione, formata da piante come l'Ammania senegalensis oppure l'Aponogeton ulvaceus, ed illuminazione non troppo intensa; sono consigliati valori chimici dell'acqua intorno ai 8° / 10° dGh e 6,5 / 7 PH, è altresì consigliato un potente filtraggio, meglio se effettuato tramite un Filtro Esterno pressurizzato con la portata oraria di almeno tre volte la capacità dell'acquario; si consiglia anche di effettuare regolarmente dei cambi parziali, preceduti da una scrupolosa sifonatura del fondo per raccogliere i residui più grandi.
Utile, specialmente per favorire la riproduzione, ma non necessario per il mantenimento quotidiano il trattamento dell'acqua con estratti di torba liquida.
In natura è quasi esclusivamente insettivoro; in acquario accetta mangime surgelato, artemie e, preferibilmente, chironomus; qualche volta anche il Mangime Liofilizzato o il secco in piccole scaglie.
La riproduzione è difficile da realizzare ma possibile; conviene scegliere una coppia affiatata in un branchetto di 8 / 10 individui; la coppia prescelta va inserita in un acquario dedicato solo a loro, della capacità di circa venti litri, riempito con acqua dalla durezza di 5 / 6 dGh e PH 6 / 6,5 e dotata di un filtraggio con torba attiva in granuli; l'acqua deve raggiungere una colorazione bruna, simile a quella di un tè; è molto importante in quanto gli acidi umici della torba impediscono l'attacco di muffe e batteri sulle uova che altrimenti andrebbero perse nei 2 o 3 giorni successivi alla deposizione; come arredamento conviene inserire solamente con un ciuffo di torba filamentosa oppure di lana sintetica grossolana; le uova sono molto sensibili alla luce e quindi conviene che le pareti siano oscurate e l'acquario sia sistemato in un posto molto buio e tranquillo.
Dopo la deposizione, che avviene nel substrato, si allontanano i riproduttori e si lascia in funzione la vasca per un paio di settimane aspettando la schiusa; dopo la schiusa gli avannotti perdono il sacco vitellino in alcuni giorni e vanno inizialmente alimentati con infusori o Cyclops; dopo una settimana possono essere alimentati con naupli di artemia salina fatti appositamente schiudere.
In definitiva è un piccolo pesce tranquillo e molto colorato, ma poco adatto all'acquario di un neofita; occore inoltre avere l'accortezza di coprire l'acquario con una lasta di vetro o una rete a maglie sottili in quanto è un ottimo saltatore.

Austrolebias Nigripinnis

Spectrolebias Reticulatus

Ammania Senegalensis

Aponogeton Ulvaceus
Indice dei Pesci di Acqua Dolce Tropicale